RITA MARCOTULLI - EXIT CASTELLO

Martedi 4 Luglio 2017 Ore 21.00
Castello Svevo - Cosenza

 

RITA MARCOTULLI

 

 

Posto Unico Intero € 18.00

Posto Unico Ridotto (Conservatorio/Studenti Unical) € 15.00     (solo in agenzia)                                                           

 




 

17 Giugno - 4 Luglio - 15 Settembre 2017 
Castello Svevo - Cosenza

 

ABBONAMENTO 3 APPUNTAMENTI

 

Posto Unico Intero senza numerazione per ZANARELLA 

Posto Unico Intero senza numerazione per MARCOTULLI  

Posto Numerato Intero per BOLLANI                                                                                                                                                          

     Prezzo Abbonamento € 62.00

 

RITA MARCOTULLI – piano solo

Pianista e compositrice di fama internazionale.

 

Allieva del Conservatorio Santa Cecilia e del Conservatorio Licinio Refice e sorella della cantante jazz, Carla Marcotulli, Rita Marcotulli comincia a suonare professionalmente all’interno di piccoli gruppi negli anni settanta. Elegante pianista dalla grana melodica e dalla voce strumentale molto esclusiva, si avvicina alla musica brasiliana per poi approdare definitivamente all’estetica del jazz intorno ai venti anni. Collabora con svariati artisti internazionali come Chet Baker, Jon Christensen, Palle Danielsson, Peter Erskine, Steve Grossman, Joe Henderson, Helène La Barrière,Joe Lovano, Charlie Mariano, Marilyn Mazur, Pat Metheny, Sal Nistico, Michel Portal, Enrico Rava,Dewey Redman, Aldo Romano, Kenny Wheeler, Norma Winstone.

Nel 1986 lascia l’Italia per la Svezia, esperienza durata sei anni e che ha rappresentato una chiave di volta nella corsa musicale della pianista e compositrice. Dal punto di vista stilistico la ricerca della contabilità della melodia e certo amore per una musica di tipo evocativo e non solo ipertecnica, ne marcano profondamente la carriera. Dal punto di vista della notorietà e delle esperienze, nel 1987 viene votata come “Miglior nuovo talento italiano” dell’anno nel prestigioso referendum indetto dalla rivista Musica Jazz fra la critica specializzata e l’anno seguente viene chiamata da Billy Cobham per le sue formazioni. Negli stessi anni lavora e continua a perfezionarsi in Svezia, esibendosi con Palle Danielsson, Anders Jormin, e con Nils Petter Molvær. Tornata in Italia collabora fra gli altri con Ambrogio Sparagna e Pino Daniele e nel 1996 accompagna Pat Metheny in un’esibizione al Festival di Sanremo. Autrice di una discografia numerosa e importante, di cui l’incisione in duo con Andy Sheppard “On The Edge Of A Perfect Moment” e il piano solo intitolato “The Light Side Of The Moon”; il trio con Palle Danielsson e Peter Erskine ; nel 2008 pubblica per la serie Jazz Italiano Live” Us and them, Noi e Loro” omaggio ai Pink Floyd con Raiz, Fausto Mesolella, Andy Sheppard, Giovanni Tommaso, Matthew Garrison, Michele Rabbia e Alfredo Golino, con ottimo successo di vendita da cui è nato un tour che ha avuto ed ha altrettanto successo.  Compone la colonna sonora de film “Basilicata Coast to Coast” di Rocco Papaleo, con la quale vince  nel 2010 il Premio Ciak d’Oro ed il premio della stampa cinematografica, il Nastro d’Argento, nella categoria miglior Colonna Sonora e nel 2011 il prestigioso “David di Donatello” (prima donna in assoluto a ricevere questo riconoscimento)  sempre per la miglior Colonna Sonora e il Premio Top Jazz 2011 come miglior artista del jazz italiano secondo la rivista Musica Jazz. Nel 2011 pubblica pubblicato “Variazioni sul Tema” (S’ardmusic) con Luciano Biondini e Javier Girotto. Nel febbraio 2013 è membro della giuria di qualità alla 63ª edizione del Festival di Sanremo, condotta da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto. Rita Marcotulli ha all’attivo collaborazioni prestigiose con scrittori, attori ed attrici tra cui: Stefano Benni, Alessandro Benvenuti, Chiara Caselli, Lella Costa e Franca Valeri. Nel gennaio 2012 vince il “Top Jazz”, il più importante premio nel mondo del jazz italiano promosso dalla rivista Musica Jazz come Miglior Artista 2011.

 

EXIT. DEVIAZIONI IN ARTE E MUSICA, ideato e organizzato da Piano B è un progetto culturale dislocato nel tempo che sceglie come location di questa prima azione il Castello Normanno Svevo. L’intento è quello di dar vita ad un evento culturale dal format innovativo, capace di raccogliere attorno ad un unico tema diverse forme d’arte e, contestualmente, far conoscere il territorio valorizzandone i beni culturali ed ambientali.  EXIT – che rispecchia l’essenza stessa di Piano B - suggerisce infatti nuove vie di fuga, evasioni. “Deviazioni in arte e musica” ne è sottotitolo, come a voler invitare ad osservare gli eventi da un altro punto di vista, provare a vivere secondo un altro ritmo e un’altra dimensione. Quattro giorni in cui la musica risuonerà in un luogo inconsueto ma incantato come il Castello Normanno Svevo della Città di Cosenza.

 

 

 

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Condividi sui Social Network

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS Feed

Più visitati

  • NOTRE DAME de PARIS
    NOTRE DAME de PARIS
    Venerdi 23 - Sabato 24 - Domenica 25 Giugno 2017 Ore 21.30 Stadio San Vito…
  • ROMEO & GIULIETTA
    ROMEO & GIULIETTA
    Sabato 3 Giugno 2017 Ore 18.00 Domenica 4 Giugno 2017 Ore 20.30 Piccolo Teatro Unical…
  • EXIT - CASTELLO SVEVO
    EXIT - CASTELLO SVEVO
    EXIT. DEVIAZIONI IN ARTE E MUSICA, ideato e organizzato da Piano B è un progetto…